American Heart Association
ACC Meeting
Associazione Silvia Procopio

Previsione di mortalità cardiovascolare e di mortalità per qualsiasi causa a 10 anni nella popolazione ipertesa anziana


È stato precedentemente sviluppato un punteggio per predire gli eventi cardiovascolari nel medio termine in una popolazione di pazienti ipertesi anziani.
In uno studio, si è cercato di estendere il lavoro per prevedere a 10 anni la mortalità cardiovascolare e per qualsiasi causa nella popolazione ipertesa anziana.

Sono stati analizzati i dati di follow-up a 10 anni di 5.378 partecipanti ipertesi nello studio ANBP2 ( Second Australian National Blood Pressure Study ) di età compresa tra 65 e 84 anni al basale (1995-2001) e senza precedenti eventi cardiovascolari ed è stata stimata la mortalità cardiovascolare e per tutte le cause a 10 anni.

Il modello finale per la mortalità cardiovascolare ha incluso fattori dannosi ( età, fumo, diabete mellito, rapporto vita-fianchi, e status socio-economico svantaggiato ) e protettivi ( sesso femminile, consumo di alcol e attività fisica ).

Anche il modello finale per la mortalità per tutte le cause ha incluso fattori dannosi ( età, fumo, glicemia casuale e status socio-economico svantaggiato ) e fattori protettivi ( sesso femminile, consumo di alcol, indice di massa corporea e uso di statine ).

La pressione sanguigna non è comparsa in entrambi i modelli in questo gruppo di pazienti.

La C-statistica per la convalida interna è stata 0.707 ( per mortalità cardiovascolare ) e 0.678 ( per mortalità per qualsiasi causa ), e per la validazione esterna è stata 0.729 ( mortalità cardiovascolare ) e 0.772 ( mortalità per qualsiasi causa ).

In conclusione, questi algoritmi permettono una stima affidabile del rischio a 10 anni di mortalità cardiovascolare e per qualsiasi causa per le persone anziane ipertese. ( Xagena2015 )

Huynh QL et al, Am J Hypertens 2015; 28: 649-656

Cardio2015



Indietro